21Dicembre

Le tradizione natalizie Italiane

Il Natale è alle porte, siamo tutti emozionati per i regali, il clima festoso e gli addobbi in casa e nelle strade dello stivale.
Noi italiani abbiamo tantissime tradizioni, alcune sono uguali in tutte le regioni Italiane, altre invece sono regionali o addirittura provinciali.
L’albero di Natale? In Italia la tradizione vuole che si addobbi l’8 dicembre, il giorno dell’Immacolata Concezione.
A Bari però si addobba il 6 dicembre che è il giorno di San Nicola, a Milano il 7 dicembre cioè Sant’Ambrogio.
Ma sapete quando è stato allestito il primo albero di Natale in Italia?
Nella seconda metà dell’ottocento grazie alla Regina Margherita di Savoia che ne fece allestire uno al Quirinale.
Gli alberi di Natale rimangono nelle case Italiane fino al 6 gennaio, il giorno dell’Epifania perché come dice il proverbio “L’epifania tutte le feste le porta via”.

Le tradizione natalizie Italiane

Insieme all’albero, molti italiani allestiscono anche il presepe, ma attenzione.. Il bambin Gesù deve essere messo nel presepe il giorno di Natale, non prima!!
Per quanto riguarda il cibo, tendenzialmente il 24 si mangia a base di pesce, il 25 di carne, il 26 si mangiano gli avanzi che sono sempre tantissimi visto che cuciniamo sempre in abbondanza.
Uno dei piatti tradizionali che in genere si cucina in più regioni d’Italia è il baccalà.
Invece a Roma, il giorno della vigilia di Natale si preparano tantissimi fritti (che buoni!), in Emilia Romagna i tortellini in brodo e il cappone ripieno in Toscana.

La cosa che però non manca su nessuna tavola Italiana è la frutta secca, che ha anche un doppio utilizzo: i gusci vengono usati anche per giocare a Tombola!

Per quanto riguarda i dolci di Natale il Re della tavola Italiana è il panettone, esportato in tutto il mondo e quindi popolare anche all’estero.
Per chi invece non ama l’uvetta o i canditi l’alternativa è il pandoro, soffice dolce di origine Veronese che non contiene nessun candito all’interno e deve essere arricchito da zucchero a velo.
Invece, tutti in Italia mangiano il torrone, che è disponibile nella variante morbida o dura o anche aromatizzata o a gusti diversi.
Ormai è anche in commercio nella versione di torroncini, piccoli torroni di piccola dimensione che sono incartate singolarmente e possono essere anche consumati in giro.
Invece una tradizione molto bella è il calendario dell’avvento, in pratica sono dei calendari che hanno 24 caselle e ne deve essere aperta una per ogni giorno di dicembre fino ad arrivare al 24 dicembre.
In commercio ce ne sono tantissime versioni, cibo, beauty etc..
Noi quest’anno non ci siamo fatti mancare niente, ne abbiamo creato uno virtuale, il Villaggio di Natale di Blistex

Quali sono le vostre tradizioni natalizie?